• Accueil
  • > articles en Italien
  • > Il raccolto è abbondante, ma i lavoratori sono pochi.Il raccolto è abbondante, ma i lavoratori sono pochi.

Il raccolto è abbondante, ma i lavoratori sono pochi.Il raccolto è abbondante, ma i lavoratori sono pochi.

Posté par diaconos le 18 octobre 2019

Venerdì 18 ottobre 2019

Il raccolto è abbondante, ma i lavoratori sono pochi..png 300Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo San Luca

A quel tempo, tra i discepoli, il Signore ne nominò altri 72, e li mandò a due a due a due, davanti a lui, in ogni città e località in cui egli stesso stava andando. Disse loro : « Chiedete al padrone del raccolto di mandare i lavoratori per il suo raccolto. »

Andiamo ! Andiamo ! Andiamo ! Ecco, vi mando come agnelli tra i lupi. Non portare borse, borse, sandali o salutare nessuno durante il tragitto. Ma in ogni casa in cui si entra, prima di tutto dire : « Pace a questa casa. Se lì c’è un amico della pace, la vostra pace riposerà su di lui; altrimenti, essa tornerà su di voi. »

Rimanete in questa casa, mangiando e bevendo ciò che vi viene servito, perché il lavoratore merita il suo salario. Non spostarsi da una casa all’altra. In ogni città dove si entra e si è accolti, mangiare ciò che vi viene presentato. Guarisci i malati che sono lì e di’ loro : « Il regno di Dio si è avvicinato a te ». (Lc 10:1-9)

Omelia  Invio in missione

Tra i suoi discepoli, Gesù ne nominò altri settantadue, li mandò a due a due a due davanti a lui in tutte le città e i paesi dove doveva andare lui stesso, e diede loro le sue istruzioni. Non offriva loro nessuna ricetta missionaria, ma insegnava loro con quale spirito dovevano compiere questa missione.

Luca fu l’unico dei quattro evangelisti a raccontare questo episodio della vita di Gesù e a riferire questa missione dei discepoli, gli altri si ricordarono solo dell’invio dei dodici. Perché Gesù ha mandato loro due a due a due in missione ?

L’ha fatto in modo che potessero testimoniare collettivamente.  Questa istruzione è sempre valida per tutti noi: che ci sia una testimonianza collettiva nelle nostre comunità parrocchiali! Che i nostri incontri missionari non siano mai un affare personale, ma siano veramente iniziative comunitarie! Quali che siano i passi che la Chiesa compie.

Che ciascuno dei nostri incontri sia un dialogo, una vera condivisione con l’altro. Allora saremo in grado di condividere questa fede che ci sostiene, certi che per le persone che incontriamo, il Regno di Dio sarà vicino. Quando la Chiesa è presente da tempo da qualche parte, si tende a credere che tutti hanno avuto l’opportunità di ricevere il Vangelo e che una missione di evangelizzazione non è più necessaria.

Gesù ci invita a riflettere : « La messe è abbondante, ma gli operai sono pochi ».

Dobbiamo prima di tutto credere che Dio opera nei cuori e che se la missione è ferma, è per la mancanza di operatori apostolici competenti e convinti. Questa carenza è particolarmente grave nell’Europa occidentale. Gesù non ha chiamato specialisti da lui e li ha inviati in missione. Ha scelto le persone intorno a lui per dare loro un compito da compiere.

Dio ti conosce, ti ama come sei e ti chiama per nome a lavorare per il suo Regno. Accetterai ?

Gesù vi chiede semplicemente di testimoniare il Vangelo nel vostro ambiente familiare, professionale e sociale. Vuoi davvero essere questo lavoratore del Regno di Dio nel tuo ambiente di vita ? Evangelizzare non significa propaganda per il Vangelo! Evangelizzare significa mostrare il potere liberatorio del Vangelo di fronte al male.

Andiamo avanti, pieni di speranza, mettiamoci al servizio di Gesù, il Cristo. Non cerchiamo alibi come la mancanza di conoscenza nella catechesi o la nostra incompetenza : puoi sempre fare piccoli servizi nella tua comunità parrocchiale. Se cammini con Cristo, niente puo’ spezzare il tuo slancio. Se incontri la malvagità, trionferai sul male con il bene. Amen

Michel Houyoux, diacono permanente

Link esterni

◊ Clicca qui per leggere l’articolo →   Grande è il raccolto, ma i lavoratori, i lavoratori !Dove sono essi ?

◊ Clicca qui per leggere l’articolo →  Giorno. Contemplare il Vangelo di oggi

L’invio dei 72 discepoli (catechesi Giornata di spiritualità)

Image de prévisualisation YouTube

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Vous pouvez utiliser ces balises et attributs HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Salem alikoum |
Eazy Islam |
Josue |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | AEP Gresivaudan 4ieme 2007-08
| Une Paroisse virtuelle en F...
| VIENS ECOUTE ET VOIS