33a domenica del tempo ordinario nell’anno C

Posté par diaconos le 11 novembre 2019

E’ attraverso la tua perseveranza che manterrai la tua vita

33a domenica del tempo ordinario nell'anno C dans Religion C33-w

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo San Luca

A quel tempo, mentre alcuni discepoli di Gesù parlavano del Tempio, delle belle pietre e degli ex-voto che lo decoravano, Gesù disse loro : « Quello che contempli, verranno i giorni in cui non ci sarà più pietra su pietra : tutto sarà distrutto. « Gli hanno chiesto, Maestro, quando succederà tutto questo ? E quale sarà il segno che questo sta per accadere ? « 

Gesù rispose: « Fate attenzione a non farvi ingannare, perché molti verranno nel mio nome e diranno: ‘Sono io’ o ‘Il tempo è vicino’. Non camminate dietro di loro! Quando sentite parlare di guerre e disordine, non abbiate paura : deve succedere prima, ma non finirà immediatamente. « 

Poi Gesù ha aggiunto : « Nazione contro nazione, regno contro regno contro regno. Ci saranno grandi terremoti e, in vari luoghi, carestie ed epidemie ; si verificheranno fenomeni spaventosi e grandi segni verranno dal cielo. Ma prima di tutto questo, vi porranno le mani addosso e vi perseguiteranno; vi consegneranno alle sinagoghe e alle prigioni, e vi porteranno davanti a re e governatori per amore del mio nome.

Questo ti porterà a testimoniare. Quindi tenete presente che non dovete preoccuparvi della vostra difesa. Vi darò un linguaggio e una saggezza che tutti i vostri avversari non possono né resistere né opporsi. Sarete consegnati anche dai vostri genitori, fratelli, familiari e amici, e alcuni di voi saranno uccisi. Sarai odiato da tutti per via del mio nome. Ma non ti si perderanno nemmeno un capello della testa.  E’ grazie alla tua perseveranza che manterrai la tua vita.  » (Lc 21, 5-19)

Vivere l’omelia oggi !

La fine del mondo rimane un incubo per l’umanità. Periodicamente, soprattutto in certe date, calcolate stranamente dalle enigmatiche figure del libro di Daniele o dell’Apocalisse, le sette prevedono l’imminenza del ritorno di Cristo, un ritorno che sarebbe seguito da un’età dell’oro di mille anni sulla terra. Aspettando spesso deluso !

Tutti i testi di questa giornata sono abitati dall’idea della fine dei tempi. Ma ci sono carestie, uragani, epidemie. Rivolte fratricide e guerre, anche.  Di fronte a questa situazione, guardiamo i consigli che Gesù ci dà…..

Piuttosto che cercare chiarimenti del tutto inutili sulla fine del mondo, consultare i veggenti, esaminare i messaggi, è infinitamente meglio lasciarsi illuminare e convertire dalla Parola di Dio, che è ancora viva.

Stai attento a non perderti.

« Stai attento a non perderti ! « Gesù ci ripete. Non seguire gli impostori !  Ai tempi di Luca, gli impostori da non seguire tenevano un linguaggio religioso, usando le stesse parole di Gesù all’inizio del suo ministero.

 Non abbiate paura !

La seconda preoccupazione di Gesù, dopo quella di mettere in guardia contro i falsi profeti, è quella di denunciare la paura : « Non abbiate paura ! « Vivete con speranza, pazienza e gioia nonostante tutto! Signore, aumenta la fede in noi e aiutaci a rivolgerci a te.

Volgersi a Dio è lasciarsi cambiare da lui. E per prepararci a questo, la nostra preghiera dovrebbe essere una preghiera di ascolto : « Signore, cosa ti aspetti da me ? Quale cambiamento nella mia vita ti renderebbe davvero felice ? ».

Seguendo Gesù

Contro ogni previsione, seguiamo Gesù di Nazareth ! Senza essere ingannati da persone che si dichiarano inviati speciali. Senza temere chi difende il proprio potere, aggrappandosi al passato, rifiutando a priori ogni evoluzione sociale, disprezzando le persone che non pensano come loro, rifiutando le persone che non sono in ordine e soprattutto cercando di spaventare la gente con annunci di sventura.

Quindi smettiamola di tremare e guardiamo in alto ! Non c’è motivo di credere che la fine del mondo stia arrivando presto. « Ma è attraverso la vostra perseveranza, ci dice Gesù, che otterrete la vita » (Lc 21,19).

Vivere oggi

Alla fine, siamo invitati, oggi come in passato, a non preoccuparci per il domani. E’ ora che il Signore ci parla. Il Regno di Dio è già tra noi, ma sta a noi farlo crescere.  « Il giorno del Signore », ma e’ ogni giorno. E’ oggi, è domani, è ogni giorno della nostra esistenza.

Il Signore è qui! Da quando è risorto, è stato con noi incessantemente. Ci sostiene con il suo amore. Il suo regno è già lì, ma non è ancora completo. Ogni giorno, attraverso la nostra perseveranza e fiducia in Lui, costruiamo questo Regno un po’ di più, fino al giorno sconosciuto del suo completamento.  Amen

Michel Houyoux, diacono permanente

Link esterni

◊ Qumran.net : clicca qui per leggere l’articolo → Testi – XXXIII Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)

◊ Fernando Armellini  : clicca qui per vedere il vidéo → 33a Domenica del Tempo Ordinario anno C – YouTube

XXX domenica del tempo ordinario nell’anno C

Image de prévisualisation YouTube

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Vous pouvez utiliser ces balises et attributs HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Salem alikoum |
Eazy Islam |
Josue |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | AEP Gresivaudan 4ieme 2007-08
| Une Paroisse virtuelle en F...
| VIENS ECOUTE ET VOIS