Ventiseiesima domenica del Tempo Ordinario – Anno B

Posté par diaconos le 21 septembre 2021

 con-o-contro

# O siete con noi, o siete contro di noi » è la versione minimalista di una frase concepita per polarizzare una situazione ed esigere una risposta manichea dagli interlocutori, diventando così alleati o nemici. L’affermazione può talvolta essere interpretata come un falso dilemma, che è una fallacia riconosciuta. Tuttavia, può anche essere intesa come una dichiarazione che identifica le convinzioni del mittente, il che indicherebbe che il mittente sta facendo una percezione e non una conclusione logica.

A volte viene anche interpretato come un atto di parola. Alcuni lo vedono come un metodo di persuasione per indurre gli altri a scegliere da che parte stare in un conflitto che non ha il lusso della neutralità. Nel Nuovo Testamento della Bibbia, Gesù dice: « Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me disperde » (Matteo 12:30), ma anche « Chi non è contro di te è per te » (Luca 9, 50; Marco 9, 40). La frase è stata detta in sostanza da molti leader del ventesimo secolo come Benito Mussolini, Hillary Clinton3 e George W. Bush.

Dal Vangelo di Marco

38 Giovanni, uno dei Dodici, disse a Gesù: « Maestro, abbiamo visto qualcuno che scacciava demoni nel tuo nome; lo abbiamo fermato, perché non è uno dei nostri seguaci. 39 Gesù rispose: « Non ostacolatelo, perché chi fa un miracolo in mio nome non può subito dopo parlare male di me; 40 chi non è contro di noi è per noi.

41 E chiunque vi darà una tazza d’acqua in nome della vostra appartenenza a Cristo, amen, io vi dico, non resterà senza ricompensa. 42 « Chiunque è una pietra d’inciampo per uno di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui avere una di queste macine legate al collo e gettate nel mare ».

43 E se la tua mano ti fa cadere, tagliala. È meglio per voi entrare nella vita eterna con una mano sola che andare all’inferno con entrambe le mani, dove il fuoco non si spegne. (Mc 9, 38-43.45.47-48)

Chi non è contro di noi è per noi

Giovanni disse a Gesù : « Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demoni nel tuo nome e non ci seguiva, e lo abbiamo fermato perché non ci seguiva.«  Matteo e Luca stabiliscono una stretta relazione tra l’istruzione precedente e la confessione di Giovanni. Gesù, parlando di ricevere uno di questi piccoli nel suo nome, ha fatto nascere uno scrupolo in Giovanni su un uomo che scacciava demoni nel nome di Gesù.

Ma quest’uomo », ha aggiunto John, « non ci ha seguito, ha fatto il suo lavoro separatamente, e glielo abbiamo impedito solo perché non ci ha seguito. Questa parola ripetuta mostra che questa era la grande obiezione di Giovanni all’attività di quest’uomo. Questo errore è stato commesso dai cristiani più frequentemente di qualsiasi altro, e più spesso in circostanze in cui era molto meno scusabile.

Ma Gesù disse : « Non ostacolatelo; perché non c’è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome che subito dopo possa parlare male di me. (Mc 9,39) Gesù ammise che quest’uomo fece un miracolo in suo nome, mettendo la sua fiducia in lui e in Dio, da cui concluse che questo primo grado di fede e di zelo per il bene lo avrebbe portato oltre, lo avrebbe portato a se stesso, e che, di conseguenza, era necessario stare attenti a non impedirglielo.

Gesù ha detto : « È la carità che spera in tutto ». Rispettiamo il minimo germe di fede e di vita religiosa, anche nelle persone che non hanno adottato le abitudini religiose dei cristiani e non sono entrate nella Chiesa. L’influenza di Gesù si estendeva ben oltre la cerchia dei suoi immediati seguaci e aderenti.

« Chi non è contro di noi è per noi. Quest’uomo non era contro Gesù e i suoi discepoli, perché scacciava i demoni nel nome di Gesù ; si inclinava verso Gesù e cominciava ad avvicinarsi a lui; si attaccava completamente a lui, perché non si poteva rimanere neutrali in presenza di Gesù. Che i discepoli si guardino dal fermare questo buon movimento con il loro intervento frettoloso e intollerante!

Chi non è contro di noi è per noi in un’altra circostanza, Gesù pronunciò una parola che sembra il contrario di questa, ma che esprime l’altro lato della stessa verità: « Chi non è con me è contro di me » (Mt. 12, 30). (Mt 12, 30). Gesù fa questa dichiarazione in relazione agli esorcisti ebrei, che apparentemente stavano lavorando al suo stesso lavoro: combattere Satana. Ma siccome lo facevano con uno spirito molto diverso dal suo, questa intima differenza doveva portarli all’aperta ostilità.

Tanto è vero che un uomo simpatizzante della nostra causa, anche se esteriormente è tra i nostri avversari, deve essere trattato da noi come un futuro collaboratore, tanto è vero che un uomo appartenente esteriormente al nostro stesso campo, ma che lavora in uno spirito opposto al nostro, deve essere considerato un vero avversario. (Godet)

Gesù disse : « Chiunque vi darà da bere un bicchiere d’acqua nel mio nome, perché siete di Cristo, in verità vi dico che non perderà la sua ricompensa. (Mc 9,41) « E chiunque offende uno solo di questi piccoli che credono in me, è meglio per lui che gli sia messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare ». Gesù ritorna al pensiero che aveva espresso quando fu interrotto da Giovanni. I piccoli, i deboli, devono essere accolti con tanto amore; qual è il peccato di chi li scandalizza!

« E se la tua mano ti fa cadere, tagliala ; è meglio per te entrare nella vita con una mano sola che avere due mani e andare all’inferno, al fuoco che non si spegne » (Mc 9,43) Marco aggiunge : « …al fuoco che non si spegne, immagine spaventosa della sofferenza morale senza speranza. Dove il loro verme non muore e il fuoco non si spegne : queste terribili immagini di un verme che non muore, di un fuoco che non si spegne, sono state prese in prestito da Isaia 66, 24.

Diacono Michel Houyoux

Link ad altri siti web cristiani

◊ Scuola di Canto Gregoriano : clicca qui per leggere l’articolo →  ANNO LITURGICO ciclo B – Ventiseiesima Domenica del Tempo Ordinario

◊ Qumran: clicca qui per leggere l’articolo →  Testi – XXVI Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)

  Omelia del Padre Fernando Armellini

Image de prévisualisation YouTube

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Vous pouvez utiliser ces balises et attributs HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Salem alikoum |
Eazy Islam |
Josue |
Unblog.fr | Annuaire | Signaler un abus | AEP Gresivaudan 4ieme 2007-08
| Une Paroisse virtuelle en F...
| VIENS ECOUTE ET VOIS