La Sacra Famiglia – Anno C

Posté par diaconos le 23 décembre 2021

Afficher l’image source

Il genitori di Gesù lo trovarono tra i maestri della legge

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo San Luca

Ogni anno i genitori di Gesù andavano a Gerusalemme per la festa della Pasqua. Quando aveva dodici anni, andarono in pellegrinaggio come era loro abitudine. Alla fine della festa, mentre tornavano, il giovane Gesù rimase a Gerusalemme all’insaputa dei suoi genitori. Pensando che fosse nel convoglio dei pellegrini, percorsero un giorno di viaggio prima di cercarlo tra i loro parenti e conoscenti.

Quando non lo trovarono, tornarono a Gerusalemme, continuando la loro ricerca. Dopo tre giorni lo trovarono nel Tempio, seduto in mezzo ai maestri della Legge, che li ascoltava e faceva loro delle domande, e tutti quelli che lo ascoltavano erano entusiasti della sua comprensione e delle sue risposte.

Quando i suoi genitori lo videro, si stupirono e sua madre gli disse : « Figlio mio, perché ci hai fatto questo ?  Vedi quanto abbiamo sofferto io e tuo padre nel cercarti! Disse loro : « Come mai mi avete cercato? Non sapevi che devo essere con mio Padre ? ‘ Ma non capirono quello che stava dicendo loro. Scese con loro a Nazareth e fu soggetto a loro. Sua madre conservava tutti questi eventi nel suo cuore. Ma Gesù cresceva in saggezza, statura e grazia davanti a Dio e agli uomini.(Lc 41-52)

Gesù si è dedicato agli affari di suo Padre

Se i racconti di Luca (Luca 1:32) sono veri, è stato detto, come può Maria non capire che suo figlio deve essere dedicato interamente agli affari di suo Padre? Questo è fraintendere la situazione in cui Maria si è trovata dopo i dodici anni in cui suo figlio si è sviluppato in modo insensibile.

Nonostante la saggezza di cui era pieno, Gesù non aveva mai espresso la sua relazione speciale con Dio in modo così chiaro; la parola che aveva appena pronunciato era una nuova rivelazione per Maria che solo gradualmente penetrava nella sua comprensione. Era addirittura necessario che fosse così, affinché Maria potesse conservare la sua posizione di madre di Gesù.

Non sono forse tutti i genitori sorpresi quando un giorno scoprono che i loro figli non sono più bambini? I genitori di Gesù, per quanto fossero stati avvertiti, devono aver sentito questa sorpresa con forza raddoppiata.

Alcuni interpreti vedono in questa parola: padre mio, un’allusione e un’opposizione a quella pronunciata da Maria: tuo padre e io. Niente potrebbe essere più improbabile di un tale pensiero che, anche indirettamente e discretamente espresso, sarebbe stato fuori luogo in queste circostanze. Con la parola « era soggetto a loro » Luca descrive tutta l’adolescenza di Gesù nel rapporto con la sua famiglia. La forma del verbo greco esprime la continuità o la permanenza di questa sottomissione.

Con la parola « era soggetto a loro » Luca descrive tutta l’adolescenza di Gesù nel rapporto con la sua famiglia. Niente potrebbe essere più improbabile di un tale pensiero. La sua consapevolezza della sua relazione unica con suo Padre, lungi dall’essere in opposizione a questa umile obbedienza, ne era piuttosto la fonte. Gesù è stato dunque il modello dell’infanzia, così come è rimasto, per tutte le epoche, il tipo compiuto di una vita umana senza peccato e che si sviluppa nel bene assoluto.

Il Diacono Michel Houyoux

link ad altri siti web cristiani

◊  Qumran : clicca qui per leggere l’articolo →  Testi – Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe (Anno C).

◊  Paolo Sequizzato  : clicca qui per leggere l’articolo → OMELIA Sacra iglia. Anno C    

♥ Maria Giuseppe presiduta dal Custode di Terra Santa.

Image de prévisualisation YouTube

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Vous pouvez utiliser ces balises et attributs HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Salem alikoum |
Eazy Islam |
Josue |
Unblog.fr | Annuaire | Signaler un abus | AEP Gresivaudan 4ieme 2007-08
| Une Paroisse virtuelle en F...
| VIENS ECOUTE ET VOIS