L’Epifania del Signore – Anno C

Posté par diaconos le 27 décembre 2021

Afficher l’image source

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo

Gesù è nato a Betlemme di Giudea ai tempi del re Erode il Grande. Ora, ecco, dei saggi dall’Oriente vennero a Gerusalemme e chiesero: « Dov’è il re dei Giudei che è appena nato? Abbiamo visto la sua stella a est e siamo venuti ad adorarlo. Quando il re Erode lo seppe, fu angosciato e tutta Gerusalemme con lui. « Dov’è il neonato Re dei Giudei ? Abbiamo visto la sua stella a est e siamo venuti ad adorarlo.

Quando il re Erode lo seppe, fu angosciato e tutta Gerusalemme con lui. Chiamò a raccolta tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo e chiese loro dove doveva nascere il Cristo. Gli dissero : « A Betlemme in Giudea, perché così scrive il profeta : « E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei l’ultima delle città principali di Giuda, perché da te uscirà un capo che sarà il pastore del mio popolo Israele ».

Allora Erode convocò i saggi in segreto per dir loro quando era apparsa la stella; poi li mandò a Betlemme, dicendo: Poi li mandò a Betlemme, dicendo: « Andate e scoprite esattamente qual è il bambino ». Poi li mandò a Betlemme, dicendo: « Andate e scoprite tutto quello che potete sul bambino, e quando l’avrete trovato, venite a dirmelo, perché anch’io vada ad adorarlo ». Quando sentirono le parole del re, partirono. Ed ecco, la stella che avevano visto a oriente andava davanti a loro, finché non si posò sul luogo dov’era il bambino.

 Quando videro la stella, si rallegrarono con grande gioia. Entrarono nella casa e videro il bambino con Maria sua madre ; e cadendo ai suoi piedi, si prostrarono a lui. Aprirono i loro scrigni e gli offrirono i loro doni: oro, incenso e mirra. Ma furono avvertiti di non tornare da Erode, così tornarono al loro paese per un’altra strada. (Mt 2,1-12)

Visita dei Magi

Il bambino Gesù ricevette l’omaggio delle nazioni. I Magi cercarono, trovarono e adorarono. Beth-Lechem, « casa del pane ». Betlemme di Giudea, per distinguere questa città da un’altra con lo stesso nome che si trovava nella tribù di Zabulon. Betlemme, chiamata anche Efrata, era una città molto piccola nella tribù di Giuda, due leghe a sud di Gerusalemme. Questa città porta ancora oggi lo stesso nome e contiene una popolazione di tre o quattromila persone, la maggior parte delle quali sono cristiane.

Herode, soprannominato il Grande, figlio di Antipatro, fondò la dinastia della sua famiglia, gli Idumei, distruggendo gli ultimi discendenti della razza asmonea dei Maccabei. All’età di quindici anni, ottenne da suo padre il governo della Galilea (Josephus, Jewish Antiquities, XIV, 9, 2). Più tardi, Antonio, giunto in Siria, lo elevò alla dignità di tetrarca e gli fece ottenere dal senato il titolo di re dei Giudei (Josephus, Jewish Antiquities, XIV, 14, 5). Ma fu solo tre anni dopo che riuscì a prendere possesso del suo regno. Doveva riconquistarla da Antigono, figlio di Aristobulo.

 I magi erano una casta sacerdotale molto apprezzata tra i Persiani e i Medi; formavano il consiglio segreto dei re, amministravano gli affari religiosi e si dedicavano allo studio della natura, soprattutto dell’astronomia. Nella corte babilonese c’era un ordine di magi, chiamati anche saggi, su cui Daniele era stabilito. Daniele 2:48 Più tardi questo nome fu dato in Oriente a tutti coloro che si occupavano di astrologia, dell’interpretazione dei sogni e in generale delle scienze occulte.

Al tempo di Gesù, c’erano tra i greci e i romani uomini che sfruttavano la credulità del popolo per la gloria o l’avidità, come vediamo dagli esempi di Simone ed Elima. Questi magi appartenevano all’antica e onorevole classe di studiosi. Venivano dall’Oriente, un’espressione vaga che ha dato libero sfogo alle congetture sul loro paese d’origine. Data la natura dei doni che offrivano al neonato, alcuni pensavano all’Arabia, altri alla Persia.

Il re Erode, al loro arrivo a Gerusalemme, pensò che fossero uomini di notevole posizione. La tradizione ha persino tramandato i loro nomi e li ha chiamati Gaspar, Melchior e Balthasar! Infine, dalla loro domanda: « Dov’è il re dei giudei? » si concluse che erano pagani e la Chiesa antica, considerandoli come le primizie del paganesimo portate ai piedi di Gesù, celebrò la loro memoria nella festa dell’Epifania,, festa dell’apparizione di Gesù ai gentili.

Gesù fece arrivare agli uomini le sue rivelazioni e le sue luci nelle circostanze più appropriate: ai pastori, mostrandosi loro in una stalla come un bambino adagiato in una i e li ha chiamati Gaspar, Melchior e Balthasar! Infine, dalla loro domanda: « Dov’è il re dei giudei? » si concluse  che erano pagani e la Chiesa antica, comangiatoia; ai pescatori, concedendo loro delle pesche miracolose; ai saggi astronomi, tramite una stella..

Questo è stato il modo in cui è diventato tutto per tutte le persone. In qualunque modo questi stranieri siano arrivati alla loro convinzione, questa convinzione ha assunto in loro le caratteristiche di una fede che supera tutti gli ostacoli: Trovarono la città di Gerusalemme nell’ignoranza del grande evento che li aveva portati; invece del re dei Giudei che cercavano, furono condotti davanti al tiranno che occupava il suo trono; videro i sacerdoti ebrei indifferenti; fu mostrato loro un oscuro villaggio, poi una capanna dall’aspetto malandato, infine una stalla dove giaceva un piccolo bambino, nato in una famiglia di artigiani; e nulla scosse la loro fede; si prostrarono, resero omaggio.

Erode tremava per la sua autorità e il suo trono. E poiché il minimo dei suoi sospetti era spesso costato la vita a molti, la paura che un tale tiranno provava poteva ben turbare coloro che dipendevano da lui, tutta Gerusalemme. I capi dei sacerdoti erano, oltre al sommo sacerdote, i capi delle ventiquattro di sacerdoti. Gli scribi erano i dotti interpreti della legge e delle Scritture, i giuristi e i teologi del tempo. Appartenevano per lo più al partito dei farisei e la maggior parte di loro sedeva nel Sinedrio. Il sospettoso Erode, temendo che i Magi non tornassero da lui, voleva avere almeno un’indicazione che lo indirizzasse nei suoi piani.

Il Diacono Michel Houyoux

Link ad altri siti web cristiani

◊   Padre Antonio Ribaldi (Vescovo) : clicca qui per leggere l’articolo → Anno C – Epifania del Signore

◊ Qumran : clicca qui per leggere l’articolo →  Testi – Epifania del Signore

                                                        ♥ Padre Fernando Armellini : «  Epifania del Signore »

Image de prévisualisation YouTube

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Vous pouvez utiliser ces balises et attributs HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Salem alikoum |
Eazy Islam |
Josue |
Unblog.fr | Annuaire | Signaler un abus | AEP Gresivaudan 4ieme 2007-08
| Une Paroisse virtuelle en F...
| VIENS ECOUTE ET VOIS