Domenica della ventisettesima settimana del Tempo Ordinario – Anno Pari

Posté par diaconos le 27 septembre 2022

Domenica della ventisettesima settimana del Tempo Ordinario - Anno Pari dans articles en Italien slide_3

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca

In quel momento gli apostoli dissero al Signore : « Accresci la nostra fede ! »  Il Signore rispose : « Se tu avessi avuto fede, grande come un granello di senape, avresti detto a questo albero: Sradicati e vai a piantarti nel mare », e ti avrebbe obbedito. Chi di voi, quando il suo servo ha arato o curato il bestiame, al ritorno dal campo gli dirà : « Vieni subito e siediti a mangiare » ? O non gli dirà : « Preparami la cena e vestiti per servirmi, mentre io mangio e bevo.  Allora mangerete e berrete

Sarà grato a quel servo per aver eseguito i suoi ordini ? Allo stesso modo, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite : ‘Siamo semplici servi, abbiamo fatto solo il nostro dovere’ » (Lc 17,5-10).È impossibile che non si verifichino scandali

Guai a chi li provoca! Fate attenzione !  Se il tuo fratello pecca contro di te, rimproveralo e perdonalo anche per le offese ripetute.

La forza della fede Di fronte a un tale obbligo, gli apostoli chiesero a Gesù di aumentare la loro fede. Gesù rispose che basta avere una fede grande come un granello di senape per trapiantare un gelso nel mare.   »Fate attenzione a voi stessi ! Se il tuo fratello pecca, rimproveralo ; e se si pente, perdonalo ». (Lc 17, 3) Questa esortazione alla vigilanza appartiene a quanto detto sopra: poiché lo scandalo è inevitabile nel mondo, voi, miei discepoli, guardatevi dal dargli origine! Infatti, in nessun luogo le nostre relazioni sono più difficili che con coloro che peccano e ci offendono.

Il dovere di perdonare le offese, che è un atto di vera carità, non ha limiti, perché la carità non ha limiti. Non dobbiamo fermarci a questa iperbolica supposizione di un uomo così privo di carattere morale da offendere un altro uomo sette volte al giorno e chiedere perdono. Dobbiamo semplicemente ricordare questa verità: la carità perdona sempre.

Gli apostoli presero sul serio il dovere che Gesù aveva loro prescritto, ma si trovarono nell’impossibilità di adempierlo. Da qui la loro preghiera:  « Accresci la nostra fede ». Erano abbastanza illuminati da sentire che una fede più potente della loro, che cambiava i loro cuori e operava attraverso la carità, li rendeva capaci di perdonare, di perdonare sempre. Fareste ciò che sembra assolutamente impossibile, perché la fede si impossessa della potenza stessa di Dio. E anche il più piccolo grado di questa vera fede vi darà questo potere.

Gesù supponeva che i discepoli avessero abbastanza fede, che dovessero usarla; non importava se la loro fede era grande o piccola; se  come un granello di senape, dovevano solo usarla e avrebbero compiuto meraviglie.

Il diacono Michel Houyoux

Link ad altri siti web cristiani

◊ Catholic for life : cliccare qui per leggere l’articolo   →  Ventisettesima domenica del tempo ordinario ◊ Qumran : cliccare qui per leggere l’articolo   → Testi – XXVII Domenica del Tempo Ordinario (Anno C)

Video Padre Fernando Armellini  : « Domenica della ventisettesima settimana del Tempo Ordinario »

Image de prévisualisation YouTube

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Vous pouvez utiliser ces balises et attributs HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 

Salem alikoum |
Eazy Islam |
Josue |
Unblog.fr | Annuaire | Signaler un abus | AEP Gresivaudan 4ieme 2007-08
| Une Paroisse virtuelle en F...
| VIENS ECOUTE ET VOIS